post-title L’informaveloce mensile – Edizione DICEMBRE 2020

L’informaveloce mensile – Edizione DICEMBRE 2020

L’informaveloce mensile – Edizione DICEMBRE 2020

L’informaveloce mensile – Edizione DICEMBRE 2020

L’IMPRONTA PRO LOCO VALDERICE

Durante le festività natalizie da diversi anni, in collaborazione con il Comune di Valderice, la Pro Loco organizza i “Mercatini di Santa Lucia”. Per tre giorni al Molino Excelsior vi sono esposizioni di prodotti dell’artigianato, dell’agroalimentare e delle produzioni tipiche locali. Viene dato spazio anche alle degustazioni di prodotti tipici, cucinati da ristoratori e associazioni del territorio. “Sfinci”, “Cassateddi a broru” e “Cuccia” sono i tre prodotti che, uno per ogni sera, deliziano il palato dei visitatori. Durante tutto l’evento è possibile visitare, con l’ausilio di volontari, il museo di antica architettura industriale allestito all’interno del Molino Excelsior, che ne spiegano l’intero processo di lavorazione delle macchine facendo un passo indietro verso il passato, un tuffo che arriva ai primi anni del ‘900. Una realtà tanto amata e attesa che quest’anno è stata vissuta con un video riassuntivo con foto e momenti di vari anni sin dall’inizio del 2015, affinché venga lasciata l’impronta della Pro Loco Valderice in questo periodo natalizio un po’ diverso. Altra grande loro impronta lanciata sui Social è la 1° edizione del Concorso virtuale “Nel segno del Natale…il Presepe in un click”.

Il Natale e la raffigurazione del presepe, in questo clima di emergenza sanitaria, assumono un significato ancora più importante, rappresenta quella pace e quella serenità che tanto cerchiamo e che spesso ritroviamo solo nel nostro ambiente familiare, tra i nostri cari. Per tale ragione e per tenere viva la tradizione del Presepe, indice questo Contest virtuale che ha coinvolto diversi presepisti mostrando loro la propria abilità, dedizione e attenzione per i dettagli e dell’originalità delle piccole cose. Con grande successo il giorno 19, oltre che coinvolgere anche altri presepisti fuori concorso, la giuria per il 50% e il restante 50% per le reactions ricevute sui social, sono stati eletti i vincitori: Famiglia Monacò, Anna Maltese e Annalisa Pagoto, che vanno di diritto alle selezioni provinciali, seguiti da Francesca Licata, Alessandra Augugliaro, Giuseppe Fortunato, Antonino Vultaggio, Noemi Cammarasana e Fam. Rallo.

GIORNATA NAZIONALE DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Da quest’ anno, il 15 Dicembre si celebrerà l’alto valore del Servizio Civile Universale, poichè è stata ufficialmente dedicata dal Governo una Giornata Nazionale, al fine di attribuire un riconoscimento all’impegno dei giovani volontari che quotidianamente partecipano al sistema di tale servizio, mettendo a disposizione della collettività l’altruismo e la generosità. E’ e sarà un momento di festa anche per tutti gli Enti, che con costante passione e professionalità realizzano i progetti in cui operano i giovani, e per le istituzioni tutte che hanno permesso al sistema, anche in tempi di una straordinaria situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo, di esserci e di portare il proprio fattivo contributo.

In tale giornata di ogni anno, pertanto, il Dipartimento organizzerà alcune iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica e i giovani in particolare, in un’ottica di promozione e diffusione dei valori del servizio civile, attraverso attività di informazione e comunicazione integrata sul ruolo e sulle finalità del sistema. Fino al giorno 8 Febbraio 2021 è attivo il NUOVO BANDO per la selezione di 46.891 op. volontari SCU, consulta il sito www.scelgoilserviziocivile.gov.it

LA BIBBIA NEL PARCO

Nel periodo compreso tra Natale e l’Epifania, l’Associazione Pro Misericordia propone annualmente per sei serate la “Bibbia nel Parco”, unico presepe vivente che si articola in dieci/dodici scene tratte dall’Antico e Nuovo testamento, lungo un percorso guidato, illuminato da fiaccole, inserito nel suggestivo scenario notturno del Parco urbano contiguo al Santuario di Maria SS. della Misericordia.

Unico elemento che accomuna le varie edizioni è la scena della Natività che a prescindere dalla cronologia degli eventi biblici, viene inserita sempre a chiusura del percorso in quanto testimonia il raggiungimento della meta dopo un lungo cammino. Da qualche anno a ideale completamento per la ricostruzione storica di quel tempo, in una apposita ambientazione viene offerta ai visitatori la degustazione di pietanze preparate da esperti del settore, frutto di accurate ricerche con ingredienti e modalità ipotizzabili duemila anni fa: la zuppa e le sfinci. La XXIV edizione dell’anno corrente viene presentata ai suoi assidui visitatori e a tutto il pubblico in chiave virtuale, per non smentire la tradizionale rappresentazione dei quadri statici viventi. L’associazione, nel rispetto delle norme vigenti anti Covid, si è adoperata nei mesi precedenti di ricreare al meglio tali quadri, così da sviluppare 9 scene, fotografate in diverse località tipiche di Valderice.

Proverbio del mese

CALATI JUNCO CHI PASSA LA CHINA. / PIEGATI GIUNCO FINCHÈ NON È PASSATA LA PIENA.

BAGLI, TORRI E VILLE

Nell’Agro ericino, come in buona parte della campagna siciliana, permangono strutture abitative quali Torri, Bagli e Ville, costruiti a partire dal 600. Posti al servizio delle proprietà fondiarie, solo in piccola parte continuano a svolgere il ruolo per cui furono costruiti. Più delle torri che ebbero principalmente funzioni di avvistamento e di difesa, i bagli erano strutture produttive autosufficienti dotate di pozzi sorgivi o di cisterne d’acqua piovana, di magazzini e depositi, di stalle e frantoi, nonché abitazioni di lavoratori e proprietari. La villa costituì un’evoluzione del baglio: pur essendo una strutta a carattere stagionale, fu sede di un ambiente di lavoro e servì da nucleo di aggregazione urbana ospitando talvolta i familiari dei dipendenti.

Ricordiamo: il Baglio Santa Croce, oggi trasformato in un Hotel – Ristorante dotato di ogni confort, Villa Coppola, Torre Xiare, anch’esso trasformato in un moderno complesso turistico-alberghiero dotato di anfiteatro, piscine e campi da tennis, Villa Elena, Villa Betania che fu acquistata dalla Curia vescovile e nel 1960 il benemerito mons. Antonio Campanile vi istituì l’omonimo centro medico psico-pedagogico che ospita ragazzi svantaggiati, Villa Maria Grazia, ecc..

LUCI DI SPERANZA

Un Natale quasi di recupero per il nostro territorio, molti i volontari cittadini che, a seguito della scelta da parte del Sindaco di rinunciare alle illuminazioni natalizie per donare dei Buoni Spesa alle famiglie più bisognose, hanno dato il loro contributo affinché si donasse una luce di speranza a tutta la comunità. Grazie alla preziosa collaborazione dell’Ass. “La Tonnara nel Cuore” e di alcuni cittadini è ritornata a splendere la Stella Cometa posizionata sulla collina di San Barnaba, simbolo di speranza e salvezza per il nostro paese, soprattutto in questo periodo. Grazie anche a F. Grammatico, V. Todaro e F. Medici che hanno consentito il recupero, l’installazione e l’illuminazione di un vecchio albero di Natale, abbandonato nei magazzini del Comune e probabilmente destinato al conferimento in discarica, posto per volontà dell’Amm. Comunale in Piazza S. Pertini. La “Commissione Pari Opportunità” del Comune di Valderice ha proposto invece di realizzare le “Scatole Scalda Cuore” e di invitare amici, parenti e conoscenti a realizzarle e donarle a chi è meno fortunato di noi. In ognuna di essa, decorata, bisogna scrivere in un angolo a chi è destinato il dono: donna, uomo, unisex o bambino/a (aggiungere fascia età) e inserire dentro: una cosa calda, un passatempo, prodotti di bellezza, delle golosità e arricchire il tutto con un biglietto gentile, tanto da scaldare il cuore a chi aprirà la scatola. È stato certamente un 25 Dicembre diverso, un po’ triste e malinconico ricordando chi non c’è più, chi deve tornare a casa e chi vorrebbe magari festeggiare con i propri familiari, ma ad unirli sarà stato anche sta volta il Web; c’è stato chi era già consapevole che doveva rinunciare ai classici cenoni con tavolate infinite di parenti e pianificava di incontrarsi e fare il brindisi sul web, e chi pensava agli auto regali; è stato il Natale delle piccole cose, dei dettagli, della magia che vi è negli occhi dei bambini che continuano a sperare e di quelli che basta poco a renderli felici: un biscotto, un disegno da colorare, un po’ di tempo trascorso insieme. È stato il Natale di accettazione di ciò che si è, di ciò che accade, di riscoperta di valori, di principi e priorità. È il Natale da ricordare, come tutto l’anno del resto, pieno di guanti, igienizzanti, norme, misure restrittive, nuove ordinanze, comuni e giornate a colori e di sguardi oltre le mascherine.

A voi tutti auguro un Migliore 2021!!

Di Francesca Licata, Volontaria S.C.U. 2020-2021
Progetto “Itinerari tra passato e presente

Profilo dell'Autore

Pro Loco Valderice
Pro Loco Valderice
L’ ”Associazione turistica Pro Loco Città di Valderice “ nasce il 06 Novembre 1995, nell’omonimo Comune di Valderice, con l’obiettivo di porsi da tramite non solo per la promozione del territorio ma anche per tramandare tutte quelle tradizioni che contraddistinguono il nostro Paese. ulteriore elemento caratteristico della Pro Loco Valderice è il volontariato, in quanto ciascuno dei soci associati a tale Associazione presta a titolo gratuito e volontario il proprio servizio.

L’ “Associazione turistica Pro Loco Valderice” crea in prima linea eventi e manifestazioni volti a richiamare l’utenza nel nostro territorio, rispondendo alla più disparate esigenze dell’utenza stessa.

Tra le attività organizzate dalla Pro Loco occorre annoverare delle presentazioni di libri, delle giornate di beneficenza organizzate in collaborazione con Associazioni come Unicef o Telethon e per ultimo il concerto del primo Maggio per dare rilevanza a un argomento importantissimo come la Politica del Lavoro.

About Pro Loco Valderice

L’ ”Associazione turistica Pro Loco Città di Valderice “ nasce il 06 Novembre 1995, nell’omonimo Comune di Valderice, con l’obiettivo di porsi da tramite non solo per la promozione del territorio ma anche per tramandare tutte quelle tradizioni che contraddistinguono il nostro Paese. ulteriore elemento caratteristico della Pro Loco Valderice è il volontariato, in quanto ciascuno dei soci associati a tale Associazione presta a titolo gratuito e volontario il proprio servizio. L’ “Associazione turistica Pro Loco Valderice” crea in prima linea eventi e manifestazioni volti a richiamare l’utenza nel nostro territorio, rispondendo alla più disparate esigenze dell’utenza stessa. Tra le attività organizzate dalla Pro Loco occorre annoverare delle presentazioni di libri, delle giornate di beneficenza organizzate in collaborazione con Associazioni come Unicef o Telethon e per ultimo il concerto del primo Maggio per dare rilevanza a un argomento importantissimo come la Politica del Lavoro.

Valderice online consiglia

Loading…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…
Translate »