post-title CHICCHE LETTERARIE PER GRANDI E PICCINI: Charles Baudelaire

CHICCHE LETTERARIE PER GRANDI E PICCINI: Charles Baudelaire

CHICCHE LETTERARIE PER GRANDI E PICCINI: Charles Baudelaire

CHICCHE LETTERARIE PER GRANDI E PICCINI: Charles Baudelaire

9 aprile 2021 – Charles Baudelaire – 200 anni dalla nascita

Biblioteca Comunale “Francesco De Stefano”

Il 9 aprile 2021 ricorre il 200esimo anniversario dalla nascita di Charles Baudelaire (Parigi, 9 aprile 1821 – Parigi, 31 agosto 1867), uno dei poeti più affascinanti dell’Ottocento, critico e traduttore francese, antesignano del simbolismo e pietra miliare dei Poètes Mauditst – i poeti maledetti. La personalità estrosa e controversa del poeta parigino è stata così dirompente da riuscire ad impersonare nell’immaginario collettivo un vero e proprio archetipo letterario: il flâneur, il romantico passeggiatore delle vie cittadine che vaga immerso nei suoi pensieri.

Alla base delle opere di Baudelaire, vi è una visione del mondo pessimista, infatti l’artista crede che la modernità, troppo attenta al progresso e al dio denaro, non riesca ad apprezzare realmente il bello. Il poeta invece nella sua melancolia può apprezzare il bello, che raggiunge solo con la sofferenza. Ma nonostante il forte pessimismo, Charles Baudelaire regala alcuni dei momenti più intensi della poesia e della letteratura francese.

L’edizione Mondadori del 1996 delle “Opere”, che sostituisce quella pubblicata nel 1973 col titolo “Poesie e prose”,accresce in modo consistente il numero dei testi messi a disposizione del lettore, allargandola scelta a tutti i campi in cui si è mossa la ricerca baudelairiana: poesia, prosa,critica. (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

Tra i massimi poeti francesi, condusse una vita libera e sregolata, da vero dandy, suscitando per le sue abitudini, e soprattutto per le sue opere, numerosi scandali. Ha lasciato opere meravigliose che vale la pena approfondire, partendo ovviamente dalla sua raccolta di poesie “I fiori del Male”.

Pubblicata nel 1857 e immediatamente sequestrata per oscenità, incriminata e condannata a tagli e censure, la raccolta “I fiori del male” è oggi universalmente considerata il più importante libro di liriche dell’Ottocento e segna l’inizio della poesia moderna. (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

Ispirato dal «fascino quasi fraterno» di Poe e dalle personali esperienze con gli allucinogeni, Baudelaire affida ai “Paradisi artificiali” le sue riflessioni sul rapporto tra la creazione artistica e le droghe, considerate «mezzi di moltiplicazione dell’individualità». (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

E non mancano scritti sull’arte …

Vedere un quadro per Baudelaire è allo stesso tempo un atto di ricezione e di pensiero, dove la parola diviene necessaria proprio per illuminare il momento riflesso dell’esperienza e il suo prolungarsi in un nuovo universo di «idées» e «rêveries», nel quale si mette poi di fatto alla prova la vitalità stessa delle immagini. (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

Charles Baudelaire è stato uno dei pochi conoscitori del suo tempo, sapendone cogliere la vera essenza e restituendola ai posteri attraverso descrizioni puntuali e puntigliose di ciò che lo circondava. Ed è questo che riesce a fare anche all’interno de “Il pittore della vita moderna”, in cui indaga realmente ciò che stava fremendo per i boulevards e i faubourgs parigini.

Sul finire dell’anno 1863 i lettori del “Figaro” furono testimoni, forse non del tutto consapevoli, di una rivelazione: in un saggio che assumeva come pretesto l’opera del disegnatore Constantin Guys, Charles Baudelaire ripensava la propria opera e gettava le basi dell’arte moderna.

L’esaltazione del dandy come modello di comportamento altamente morale, la celebrazione della città e delle sue folle, il culto della moda e degli aspetti mutevoli del bello, l’elogio del trucco … (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

Ecco alcuni autori che si sono lasciati ispirare e hanno scritto di lui e con lui …

La futilità di un argomento quale quello del bistro e del maquillage si trasfigura qui in tema centrale del nostro esistere. In “Elogio dei cosmetici” il Baudelaire in un saggio elogia il trucco perché pone riparo all’animalità del genere umano e nell’altro descrive le caratteristiche del perfetto dandy. (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

E per meglio conoscere la vita di Charles Baudelaire …

Il libro di Pichois e Ziegler è una biografia in senso stretto, piena di dettagli materiali: indirizzi di case, di taverne, di alberghi, di redazioni di giornali, case editrici, ecc … ; di nomi e vicende di amici, belle donne, giornalisti, scrittori, attori, giudici, ecc…; di cronache editoriali e di triti fatti quotidiani. C’è anche molto materiale epistolare: lettere di Baudelaire alla madre e lettere degli amici, e molte sono le testimonianze di persone che hanno conosciuto il poeta, scritte a distanza di anni dalla sua morte. (Clicca qui per approfondire e verificare disponibilità)

Vi lascio con una frase di Charles Baudelaire:

Ogni uomo in buona salute può fare a meno di mangiare per due giorni; della poesia, mai”

La Bibliotecaria Rosaria

Profilo dell'Autore

Biblioteca Comunale
Biblioteca Comunale
Centro informativo-divulgativo locale rende prontamente disponibile per i suoi utenti ogni genere di conoscenza ed informazione e svolge un servizio di trasmissione di cultura in tutte le sue forme.Oltre a curare i tradizionali servizi di pubblica lettura, offre servizio di prestito domiciliare e interbibliotecario, anche ai non residenti,che consultano il catalogo attraverso il web (nel 2003 la biblioteca ha aderito al progetto per l’attivazione della banca dati bibliografici provinciale, coordinata con il Servizio Bibliotecario Regionale e Nazionale). L’informazione bibliografica è garantita anche dalla consultazione degli schedari per autore, soggetto e titolo. I servizi della biblioteca sono forniti sulla base dell’uguaglianza di accesso per tutti, senza distinzione di età, razza, sesso, religione, nazionalità, lingua o condizione sociale, anzi favorendo l’integrazione degli africani, ospiti nella comunità.

About Biblioteca Comunale

Centro informativo-divulgativo locale rende prontamente disponibile per i suoi utenti ogni genere di conoscenza ed informazione e svolge un servizio di trasmissione di cultura in tutte le sue forme.Oltre a curare i tradizionali servizi di pubblica lettura, offre servizio di prestito domiciliare e interbibliotecario, anche ai non residenti,che consultano il catalogo attraverso il web (nel 2003 la biblioteca ha aderito al progetto per l’attivazione della banca dati bibliografici provinciale, coordinata con il Servizio Bibliotecario Regionale e Nazionale). L’informazione bibliografica è garantita anche dalla consultazione degli schedari per autore, soggetto e titolo. I servizi della biblioteca sono forniti sulla base dell’uguaglianza di accesso per tutti, senza distinzione di età, razza, sesso, religione, nazionalità, lingua o condizione sociale, anzi favorendo l’integrazione degli africani, ospiti nella comunità.

Valderice online consiglia

Loading…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…
Translate »