post-title L’informaveloce mensile – Edizione NOVEMBRE 2020

L’informaveloce mensile – Edizione NOVEMBRE 2020

L’informaveloce mensile – Edizione NOVEMBRE 2020

L’informaveloce mensile – Edizione NOVEMBRE 2020

OMAGGIO FLOREALE

Il 4 novembre, giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, Valderice coglie l’occasione per ricordare e celebrare i valori della nostra Patria e per esprimere la riconoscenza al nobile lavoro di tutte le Forze Armate. Volgendo il nostro pensiero anche a tutti i Caduti delle guerre, che hanno lottato per questi valori sacrificando la propria vita. Seppur la situazione difficile che stiamo vivendo non dobbiamo dimenticare i valori che l’Italia ha sancito: i valori della Libertà, della Democrazia, della Partecipazione Civile.

NEL SEGNO DEL NATALE

Quest’ anno il Natale e la raffigurazione del presepe assumono un significato ancora più importante, rappresenta quella pace e quella serenità che tanto cerchiamo e che spesso ritroviamo solo nel nostro ambiente familiare, tra i nostri cari. E così, per tenere viva la tradizione del Presepe, la Pro loco Valderice indice la 1° edizione del concorso virtuale “Nel segno delNatale.. Il Presepe in un click”.

Consultate il regolamento e partecipate numerosi. Per maggiori informazioni ed iscrizioni:
Tel. 3898836269- 3291562671 E-mail: prolocovalderice@gmail.com

FRUTTA MARTORANA

ASSEMBLEA NAZIONALE UNPLI

Sabato 7 e Domenica 8 Novembre si è svolto online in modalità telematica, attraverso la piattaforma Gotomeeting, l’Assemblea Nazionale UNPLI, in cui hanno partecipato solamente i delegati secondo le modalità previste. Tra questi a rappresentare le Pro Loco di Trapani Maria Scavuzzo e Massimo Saladino. Antonino La Spina riconfermato alla Presidenza nazionale dell’UNPLI per i prossimi 4 anni, ha ottenuto 202 voti, su 268, corrispondenti al 76,23%.

#NONSOLO25

“Vinci le tue paure, i tuoi dolori, la tua vergogna. NON SEI SOLA!”

STOPALLAVIOLENZA

GLI ABBEVERATOI

Nel centro rurale di San Marco, antico centro urbano, nei pressi della Chiesa di San Marco, si trovano un abbeveratoio e una fontana, fonti idriche di primaria importanza per tutto il XIX secolo. Di pregio è la pavimentazione in selciato ai piedi dell’abbeveratoio, di uguale tecnica a quella tipica delle strade di Erice. Nella frazione Fico, lungo la strada principale, si trova un abbeveratoio, la cui origine di tale nome è dato proprio dalla fonte, una delle più copiose del territorio, che sorgeva vicino ad un albero di fico.

Oggi, dopo le varie trasformazioni subite e l’ultimo restauro si presenta in forme vagamente liberty. Francesco Stacca nella seconda metà del XVIII secolo, lungo la statale 187 fece costruire un abbeveratoio, da esso il nome Cubastacca. Oggi la fontana è di dimensioni ridotte rispetto ad un tempo e si trova sotto il livello della strada. Lungo la via del Cavaliere, vicino l’Arco, sorge un bevaio di lastre di pietra una dei pochi che conserva la struttura autentica. Tappa obbligatoria per la processione che portava il quadro della Madonna di Custonaci a Erice, è stata fondamentale per dissetare i pellegrini e gli animali da soma.

Proverbio del mese

A SAN MARTINU, OGNI MUSTU DIVENTA VINU./ A SAN MARTINO OGNI MOSTO DIVENTA VINO.

TRADIZIONE, STORIA E GUSTO

Ci sono ricorrenze particolarmente apprezzate dai siciliani: momenti che, ogni anno, tornano e si rinnovano con spirito e partecipazione, soprattutto perché le feste in Sicilia rappresentano importanti momenti di raccoglimento familiare. Il 2 novembre è uno di quei momenti. La tradizionale “Festa dei Morti” è una ricorrenza molto antica ed ha origine dall’incontro tra due tradizioni, di natura pagana e di origine cristiana: da un lato attiene alla commemorazione dei defunti, dall’altro si connota di usi e tradizioni che rappresentano un vero e proprio festeggiamento che unisce il mondo dei vivi con quello dei morti. Nel X sec. alla commemorazione di Ognissanti si affiancò la festa dei morti tradizionalmente celebrata il 2 Novembre. Tradizionalmente la sera prima di questa ricorrenza, in Sicilia, si ripete un’antica filastrocca che recita così:

La filastrocca racconta di un’antica credenza che vuole che nella notte tra l’1 e il 2 novembre le anime dei morti vadano a fare visita ai familiari, portando con sé doni soprattutto per i bambini, generalmente giochi e dolcetti tipici della festa, quali la frutta martorana, i pupi di zucchero, o biscotti di vario tipo. Qualsiasi fosse il dono, la tradizione prevede vengano nascosti opportunamente in giro per casa e che, la mattina del 2 novembre, i bambini vengano coinvolti in una vera e propria caccia al tesoro. Ritrovati i dolcetti e gli altri doni, ai bambini si racconta che questi siano stati portati nella notte dai loro parenti defunti che sono andati a trovarli. Oltre a rappresentare un momento molto gioioso per i più piccoli, questa tradizione rappresenta anche uno strumento per mantenere vivo il ricordo dei cari scomparsi nonché l’occasione per confrontarsi con un tema complesso come quello della morte in un modo gioioso e sereno.

Di Francesca Licata, Volontaria S.C.U. 2020-2021
Progetto “Itinerari tra passato e presente

Profilo dell'Autore

Pro Loco Valderice
Pro Loco Valderice
L’ ”Associazione turistica Pro Loco Città di Valderice “ nasce il 06 Novembre 1995, nell’omonimo Comune di Valderice, con l’obiettivo di porsi da tramite non solo per la promozione del territorio ma anche per tramandare tutte quelle tradizioni che contraddistinguono il nostro Paese. ulteriore elemento caratteristico della Pro Loco Valderice è il volontariato, in quanto ciascuno dei soci associati a tale Associazione presta a titolo gratuito e volontario il proprio servizio.

L’ “Associazione turistica Pro Loco Valderice” crea in prima linea eventi e manifestazioni volti a richiamare l’utenza nel nostro territorio, rispondendo alla più disparate esigenze dell’utenza stessa.

Tra le attività organizzate dalla Pro Loco occorre annoverare delle presentazioni di libri, delle giornate di beneficenza organizzate in collaborazione con Associazioni come Unicef o Telethon e per ultimo il concerto del primo Maggio per dare rilevanza a un argomento importantissimo come la Politica del Lavoro.

About Pro Loco Valderice

L’ ”Associazione turistica Pro Loco Città di Valderice “ nasce il 06 Novembre 1995, nell’omonimo Comune di Valderice, con l’obiettivo di porsi da tramite non solo per la promozione del territorio ma anche per tramandare tutte quelle tradizioni che contraddistinguono il nostro Paese. ulteriore elemento caratteristico della Pro Loco Valderice è il volontariato, in quanto ciascuno dei soci associati a tale Associazione presta a titolo gratuito e volontario il proprio servizio. L’ “Associazione turistica Pro Loco Valderice” crea in prima linea eventi e manifestazioni volti a richiamare l’utenza nel nostro territorio, rispondendo alla più disparate esigenze dell’utenza stessa. Tra le attività organizzate dalla Pro Loco occorre annoverare delle presentazioni di libri, delle giornate di beneficenza organizzate in collaborazione con Associazioni come Unicef o Telethon e per ultimo il concerto del primo Maggio per dare rilevanza a un argomento importantissimo come la Politica del Lavoro.

Valderice online consiglia

Loading…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…
Translate »